Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso clicca su 'Maggiori informazioni'. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie.

NERO ETERE - Karen Blixen

Il giorno Dicembre 12, 2008

Categorie: Mostra

Tags: 2008 , mostra , nero

Valutazioni:

NERO ETERE - Karen Blixen

Performance di Paola Zoppi

12 dicembre 2008, ore 21.00

Ecomuseo del Freidano
Via Ariosto, 36/bis - Settimo Torinese

 ingresso libero

 

La performance “NERO ETERE – Karen Blixen”, vuole essere un omaggio alla figura di Karen Blixen e alla sua Danimarca, omaggio anche alla Città di Settimo che quest'anno festeggia il Cinquantesimo Anniversario.
Lo spettacolo si realizzerà venerdì 12 dicembre 2008, ore 21,00, presso l'Ecomuseo del Freidano, in Via Ariosto 36, Settimo T.se (TO). Lo spettacolo, realizzato con il patrocinio del
Comune di Settimo Torinese e la Fondazione ECM, della Regia Ambasciata di Danimarca e ilRegio Consolato di Danimarca, consisterà nella lettura teatrale e realizzazione scenica di brani estratti da diversi testi dell'autrice danese.

“NERO ETERE – Karen Blixen”, spettacolo ideato e realizzato da Paola Zoppi, ricama un ritratto di Karen Blixen lontano dagli stereotipi e dalla retorica, ma cerca di avvicinare il lettore agli schizzi che si leggono fra le righe dei suoi più celebri romanzi e racconti.

Riaffiora così, specie nei periodi di lontananza, una nazione tremendamente a lei cara, un paesaggio danese che si scontra continuamente con il mal d'Africa. Ancor più nascosti sono i discorsi radiofonici che affioreranno nell'oscurità di “NERO ETERE – Karen Blixen”, racconti unici, così vicini al suo pubblico, un dialogo diretto che riempie le parole di sentimento.

Intensi i passaggi sull'infanzia, l'adolescenza, l'arte del disegno alla quale si è dedicata per un periodo, ogni volta è come veder emergere da un cassetto, con delicatezza, un'immagine e, partendo da quel ritratto, di uomo o paesaggio che sia, che solamente le grandi voci della scrittura sanno far reagire e parlare, ogni volta è come se trasmettesse un gesto della sua quotidianità, qualcosa che stando, nella semioscurità, riesce far giungere a noi. I passaggi più significativi saranno affiancati dalla musica nordica per eccellenza, musiche importanti come quella di Edvard Grieg e Jean Sibelius.

Karen Blixen restituirà l'immagine di se stessa, a noi più sconosciuta, toccherà l'immaginario e l'immaginazione, affiderà nuovi significati alle parole.

 

 

Voce recitante: Paola Zoppi
La voce recitante è di Paola Zoppi, giovane artista, poetessa e traduttrice, interprete e fine lettrice di poesie, da molti anni ha prestato la voce e affrontato studi su molte autrici, di sua creazione la performance “Ritratto di uno sguardo – Emily Dickinson”, “Il vortice di Ariel – Sylvia Plath”, le readings “Istante chiamato donna – poesie al femminile”, “Il Mediterraneo in penombra – Donne di Medioriente” e la performance teatrale “La soffitta ritrovata – Otto donne, una vita, infiniti frammenti”. Moderatrice ne “Le donne e la Mafia”, incontro con G. Ebano, I. Abate e il Proc. Gen della Repubblica Giancarlo Caselli, Torino. Una installazione di sue poesie è esposta in modo permanente presso “Les object de l'intime” - Garage 103 – Nizza, Francia. Ha pubblicato diversi articoli su riviste culturali e ha attivato corsi di scrittura creativa. Ha vinto numerosi premi prestigiosi con i suoi testi e nel 2006 è uscita la sua prima raccolta di poesie “La penombra di un soffio” edita da Ibiskos-Ulivieri. È giudice nel concorso letterario nazionale “Garcia Lorca”. Performer al Festival di Cultura Contemporanea Africana. Ha realizzato la lettura teatrale “Il tratto della parola” all'interno della prestigiosa mostra “Celeste Impero” presso Museo di Antichità di Torino.

Scarica la locandina

2008-12-12 00:00:00
0000-00-00 00:00:00